Italiano Inglese
Iscrizione newsletter
Email:  
For Email Newsletters you can trust
7 Aprile 2009
Tante notizie interessanti e articoli specifici sulla chiropratica
01 01 2009
Nella legge finanziaria 2008 articolo 2, comma 355, legge testualmente: “È istituito presso il...
11 Marzo 2009
Prima e dopo il parto. Gli esercizi per rimettersi in forma dopo il parto e ricominciare una nuova...
28 Marzo 2006
Aggiunto articolo sotto filosofia chiropratica
19 marzo 2006
Nuovo articolo sotto filosofia chiropratica
18 marzo 2006
Nuovo articolo sotto Articoli interessanti
Iscrivito alla news letter! 1 guanciale cervicale al mese in omaggio estratto a sorte tra tutti gli iscritti!
Dolori alle gambe? Problemi di circolazione? Scopri il cuscino elevatore gambe...
Mal di schiena? Prova il bendischiena, bastano pochi minuti al giorno...
Mal di testa? Insonnia? Cefalee? Ecco il GUANCIALE CERVICALE, la soluzione giusta per te...Massaggiatore Versapro - 13 intensità di massaggio per: piedi, polpacci, cosce, schiena ecc.
La definizione dell'ECU (European Chiropractors' Union) è la seguente:
 
“Chiropractic is concerned with the diagnosis, treatment, prophylaxis and rehabilitation of pain syndromes and dysfunctions due to lesions that affect the locomotor system of the human body, as well as their biomechanical and neurophysiologic consequences”. (ECU – 1991)
 
“Chiropractic is a primary contact health care profession with its own unique principles and practice. Chiropractic care, including diagnosis and management, focuses upon the relationship between structure, primarily the spine, and function, primarily via the nervous system, as it relates to health, posture and performance" (ECU – 2005)
 
La definizione proposta dall'AIC nel suo progetto di legge è la seguente:
 
La chiropratica è una disciplina scientifica olistica e un'arte curativa, nell'ambito del diritto alla salute. La chiropratica concerne la patogenesi, la diagnosi, la cura, la terapeutica nonché la profilassi di disturbi funzionali; essa si occupa, altresì, delle sindromi del dolore e degli effetti neurofisiologici relativi a disordini statici e dinamici del sistema neuro-muscolo-scheletrico.
 
L'unica cosa di cui siamo assolutamente sicuri è che la Chiropratica, fondata nel 1895 a Davenport, Iowa, da Daniel David Palmer, è negli anni successivi, cresciuta costantemente espandendosi in tutto il mondo ed è definita come una scienza, un'arte e una filosofia.
 
L'altra cosa certa è che la chiropratica è uno dei metodi di cura naturale più diffuso al mondo, terza professione sanitaria negli Stati Uniti per numero di praticanti. Si concentra sul trattare le cause che provocano i problemi fisici invece di trattare i sintomi. La chiropratica si basa su un assunto molto semplice: problemi strutturali del corpo, particolarmente problemi che implicano la colonna spinale, possono generare disfunzioni alla funzionalità del corpo, specialmente al sistema nervoso.
 
Il midollo spinale, che rappresenta la maggiore via di comunicazione del nostro sistema nervoso, è situato nel canale midollare all’interno delle vertebre. Il midollo trasmette gli ordini impartiti dal cervello al resto del corpo e tutti i movimenti, funzioni e sensazioni sono controllati dal sistema nervoso. Un problema a livello della colonna può interferire con i nervi che fuoriescono dalla colonna; tale disallineamento o blocco è chiamato sublussazione. Le sublussazioni possono creare vari sintomi quali mal di schiena, male al collo, cefalea, dolori alle spalle, parestesia agli arti, sciatalgie e una miriade d’altri problemi. Queste sintomatologie possono essere originate da questo “schiacciamento” o interferenza con i nervi al momento di uscire dalla colonna e andare verso il resto del corpo.
 
Importante notare che la chiropratica dal dicembre 2007 è stata riconosciuta legalmente anche in Italia.
Infatti la legalizzazione della professione, promossa e cercata dai chiropratici fin dalla fondazione dell’associazione italiana chiropratici nel 1974, è arrivata, forse anche un po’ a sorpresa, con l’inserimento di un emendamento all’interno della legge finanziaria 2008.
Tale emendamento ( articolo 2, comma 355) legge testualmente:
“È istituito presso il Ministero della salute, senza oneri per la finanza pubblica, un registro dei dottori in chiropratica. L'iscrizione al suddetto registro è consentita a coloro che sono in possesso di diploma di laurea magistrale in chiropratica o titolo equivalente. Il laureato in chiropratica ha il titolo di dottore in chiropratica ed esercita le sue mansioni liberamente come professionista sanitario di grado primario nel campo del diritto alla salute, ai sensi della normativa vigente. Il chiropratico può essere inserito o convenzionato nelle o con le strutture del Servizio sanitario nazionale nei modi e nelle forme previsti dall'ordinamento. Il regolamento di attuazione del presente comma è emanato, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, dal Ministro della salute.”
Per vostra sicurezza, visto che questa professione non è stata tutelata per più di 30 anni in Italia,
potete rivolgervi  all’Associazione Italiana Chiropratica, nata nel 1974,  per proteggere sia la professione sia per tutelare i pazienti, chiedendo se il chiropratico che vorreste frequentare sia regolarmente laureato.

chiropratica, chiropratici, elenco chiropratici, chiropratici in Italia, chiropratico

Copyright © 2000-2006 Chiropratica

Web Design Digival - Italy