Prevenzione Chiropratica

La teoria che sta alla base della chiropratica parla di un “triangolo della salute” i cui lati si riferiscono ai tre fattori fondamentali del benessere: la struttura, la biochimica e la mente. Un’interferenza, vale a dire una malattia, che colpisca uno di questi tre livelli, si ripercuote inevitabilmente sugli altri. Di conseguenza, quando si corregge un disturbo muscolare o scheletrico anche gli aspetti psicologici e metabolici ne traggono beneficio.

Mantenervi sani con la chiropratica
Quando un chiropratico visita una persona per la prima volta, si trova spesso ad affrontare dei problemi di salute che sussistono già da molti ani. Noi chiropratici vorremmo poter far tornare indietro il tempo per quei pazienti che avrebbero avuto bisogno di cure chiropratiche anni o addirittura decenni prima, ma purtroppo ciò non è possibile.
L’ammonimento, “Lei sarebbe dovuto venire da me vent’anni fa” corrisponde a verità, ma non aiuta comunque il paziente. Per tutta la vita vi siete fatti controllare i denti, le orecchie, gli occhi, la pressione del sangue, il cuore…non pensate sia il caso di farvi controllare la colonna vertebrale?

Immaginate di non recarvi dal dentista per venti o trent’anni: in che condizioni sarebbero i vostri denti e le vostre gengive? Ebbene, quanti anni sono passati dall’ultima volta che vi siete fatti controllare la colonna vertebrale?
Purtroppo la maggior parte delle persone non lo ha mai fatto. La loro colonna vertebrale soffre per una trascuratezza che dura da una vita. La triste verità è che quando una persona si reca dal chiropratico, i muscoli, i legamenti, i nervi e le stesse vertebre soffrono da tanti anni, da decenni. A questo punto potrebbe essere necessario molto tempo per poter allievare i sintomi.

Lo scopo della chiropratica è di ridare salute alla colonna vertebrale eliminando le tensioni dai nervi, dai legamenti, dai muscoli, dalle articolazioni e dalle ossa. Gli effetti dei trattamenti possono essere immediati o potrebbero richiedere tempo. Dipenderà dal vostro stato di salute complessivo, dal vostro tipo di alimentazione, dall’esercizio fisico che fate, dal vostro stile di vita e dalla regolarità con cui vi sottoponete alle cure chiropratiche.

La nostra speranza è che il paziente chiropratico possa consigliare ai suoi figli e nipoti di sottoporsi per tempo ai trattamenti chiropratici, in modo tale che essi a 30 o 40 anni non entrino zoppicanti a farsi visitare dalla futura generazione di chiropratici per sentirsi ripetere le stesse tristi parole.

Prevenzione chiropratica come dal dentista!
Una cura analoga a quella chiropratica è quella dei denti. Dovremmo sottoporci a controlli dentali regolari per essere sicuri che non esistano problemi a denti e gengive. Se abbiamo dei disturbi è importante che siano eliminati al più presto, in modo tale che non si trasformino in qualcosa di più serio. Non bisognerebbe attendere di avere male ai denti per andare dal dentista, perché le carie ed altri problemi si sviluppano lentamente e silenziosamente e potrebbe passare molto tempo prima che si manifestano con dei sintomi ben evidenti. la stessa cosa avviene per la colonna vertebrale.